Telegram ha deciso di introdurre interessanti novità nel 2021, tra cui: funzioni premium e pubblicità in tutti i canali pubblici.

Come cambierà Telegram nel 2021?

Dovete sapere che Telegram, da diverso tempo, si trova di fronte a un bivio. In questi ultimi anni l’app di messaggistica è cresciuta e conta circa 500 milioni di utenti attivi al mese. Penserete che tutto questo è grandioso, ma non è proprio così.

Infatti, più utenti il servizio raggiunge e maggiori sono i costi per gestire la piattaforma. Le soluzioni non erano molte, nello specifico l’azienda doveva decidere se vendere il servizio (come fece all’epoca WhatsApp) o introdurre degli spazi pubblicitari e abbonamenti premium per ricoprire i costi elevati che l’azienda deve sostenere ogni giorno. Quest’ultima strada è quella intrapresa da Pavel Durov, in creatore e fondatore di Telegram.

Ecco le parole di Durov durante un’intervista:

“Per la maggior parte della storia di Telegram, ho pagato le spese dell’azienda con i miei risparmi personali. Tuttavia, con la sua attuale crescita, Telegram è sulla buona strada per raggiungere miliardi di utenti e richiedere finanziamenti adeguati. Quando un progetto tecnologico raggiunge questa scala, in genere ci sono due opzioni: iniziare a guadagnare denaro per coprire i costi o vendere l’azienda.”

L’obiettivo però non è quello di cedere l’app o l’azienda né tantomeno introdurre nuovi partner:

“Il mondo ha bisogno di Telegram per rimanere indipendente come un luogo in cui gli utenti siano rispettati e sia garantito un servizio di alta qualità. Per assicurarne quindi l’esistenza, mantenendo queste sue peculiarità, Telegram inizierà a generare entrate a partire dal prossimo anno. Ma senza stravolgere l’essenza stessa della piattaforma.”

Se ti può interessare, dai un’occhiata al nostro canale Telegram di offerte Amazon!

Telegram a pagamento nel 2021? Si, ma non per tutti

L’app integrerà alcune funzionalità aggiuntive a pagamento per aziende ed utenti esperti, lasciando la possibilità a gran parte degli utenti standard di godersi l’app gratuitamente, così com’è sempre stato.

La versione gratuita di Telegram nel 2021 introdurrà la pubblicità. Come afferma Durov, nessun banner o pubblicità appariranno nelle vostre chat private o gruppi, ma solamente all’interno di canali pubblici (che talvolta contengono centinaia di utenti).

“Riteniamo che la visualizzazione di annunci in chat private 1 to 1 o chat di gruppo sia una cattiva idea. La comunicazione tra le persone dovrebbe essere priva di pubblicità di qualsiasi tipo”

Pavel Durov ha obiettivi chiari e le sue intenzioni sono quelle di continuare sulla strada dell’innovazione mantenendo però Telegram totalmente indipendente e sicura. Non ci saranno troppi cambiamenti per gli utenti base di Telegram, ma noteremo sicuramente grosse novità per imprenditori che utilizzano la piattaforma per i propri clienti/utenti.

Benefici per Telegram e gli utenti

Secondo Durov, l’introduzione delle pubblicità e dei contenuti a pagamento porterà dei benefici non solo a Telegram, ma anche ai propri utenti. Se da un lato gli introiti permetteranno all’azienda di coprire i costi di gestione della piattaforma, dall’altro i proprietari dei canali pubblici otterranno più traffico e i creatori dei contenuti a pagamento (come sticker premium o altro) riceveranno una parte dei ricavi. 

Ci attende una vera e propria rivoluzione di Telegram nel 2021, ma senza troppi stravolgimenti.

Nuove chat vocali di gruppo

Una delle ultime novità introdotte da Telegram è la possibilità di creare una chat vocale di gruppo sempre attiva, in cui gli utenti possono comunicare tra loro senza dover ogni volta registrare e inviare dei messaggi vocali. Il tutto diventa simile a una chiamata di gruppo, anche se la possibilità di inviare dei messaggi testuali resta comunque attiva.

Cosa ne pensate di queste novità introdotte presto su Telegram nel 2021? Fateci sapere la vostra idea nei commenti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui